ilpav_Slideshow4.minCosa facciamo

Oggi lo smaltimento del polietilene in disuso, proveniente dall’agricoltura o da altri settori in cui vengono prodotti rifiuti o scarti di materie plastiche, rappresenta indubbiamente un costo che grava sull’economia delle aziende. In questo senso, al fine di agevolare una corretta gestione dei rifiuti plastici, abbiamo messo in atto un processo che ha inizio dalla raccolta stessa; infatti:

-Ritiriamo gli scarti direttamente presso le aziende con i nostri mezzi (se queste si trovano in provincia di Ragusa o in province limitrofi)

-Ritiriamo il Polietilene dietro un compenso, trasformando un costo (smaltimento) in ricavo per le aziende che collaborano con noi.

Dopo la raccolta, il polietilene, viene convogliato nei nostri centri di raccolta per essere compattato, imballato e stoccato. Successivamente le balle di rifiuti vengono aperte per un ulteriore cernita, finalizzata ad individuare materiali estranei non idonei alla lavorazione. Di seguito il rifiuto detto “pronto macchina” viene caricato sui nastri trasportatori per essere avviato alla triturazione ed al lavaggio. Il materiale ottenuto da questo processo si dirige in fine ai dosatori per immettersi nella fase di estrusione, dalla quale si ottiene Granulo di materiale plastico, che dopo essere stato raffreddato viene stoccato nei silos.

Il granulo color ambra, nero o colorato ottenuto dal processo di rigenerazione verrà venduto alle aziende di produzione per essere successivamente Ritrasformato.

Oltre alle materie plastiche provenienti da dismissioni serriere, ritiriamo anche:

- Tubi in polietilene

- Imballaggi in polietilene

- Polistirolo

- Plastiche proventienti da raccolte differenziate dei comuni, gestite da Corepla (consorzio nazionale per la raccolta, il riciclaggio e il recupero degli imballaggi in plastica) di cui facciamo parte.